IL VELO E’ SEMPRE GLAM

Il velo è un accessorio importante per il suo valore simbolico e perché è un segno di romanticismo; deve necessariamente essere in sintonia con l’abito ma possiede anche una sua personalità. Garantisce l’effetto scenografico, sia liscio che vaporoso, corto o molto lungo, dà alla sposa un’aura speciale ma non bisogna dimenticare: va assolutamente tolto al ricevimento; al suo posto si potrà mettere un cerchietto o un fiore fresco per uno stile naturale.

0142.0290._MG_1348_MG_4525

 

 

 

 

 

 

Il velo può essere di diverse tipologie:

_ a voliera o all’americana: copre il viso e viene alzato dallo sposo quando la sposa raggiunge l’altare;

_ a cascata: puntato sulla nuca cade lasciando libere le spalle;

_ a mantiglia: bordato in pizzo è molto elegante ed elaborato;

_ corto: può arrivare al mento o al massimo sfiorare le spalle è molto indicato anche per chi si sposa in municipio e dona un’aria sbarazzina pur essendo molto chic;

_ veletta: solitamente cucita su un cerchietto o un cappellino, sicuramente molto di moda, per una sposa moderna ma ideale anche per un matrimonio in stile vintage e retrò.

_ a strascico: è il velo più solenne e cerimonioso, viene chiamato “cathedral” quando raggiunge al massimo i tre metri di lunghezza, oltre si passa al “royal” che può raggiungere anche i sette metri come accade appunto nei matrimoni reali (esempio sempre famoso da citare il velo di Lady Diana).

Ricordatevi : nella scelta del velo l’armonia è la chiave giusta, tenete sempre conto delle proporzioni con il vestito e la vostra statura.

_MG_9725

Il velo più comune è quello lungo fino alla punta delle dita tenendo braccia e mani distese, lunghezza adatta a tantissimi abiti; in ogni caso più lungo è il velo più formale deve essere l’abito.

E il vostro velo come sarà? Cortissimo o principesco?

_MG_0002_bn

Condividi questo articolo

Sull'autore: Silvia

Silvia

Sono Silvia Valbusa wedding planner e team manager di Sirmione Wedding, da sempre sono stata a stretto contatto con gli allestimenti floreali in quanto appartengo ad una famiglia di fioristi; ho quindi modo fin da giovane di assistere in prima persona e collaborare negli allestimenti di ogni tipo di cerimonia. Nel 1998 mi laureo in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Padova ma è con l’arrivo in Italia della figura del wedding planner che mi appassiono a questa professione e partecipo ad un master “WEDDING PLANNER” organizzato da “Federfiori”; negli ultimi tre anni ho instaurato un’assidua collaborazione con wedding planner della zona che mi ha permesso di toccare con mano tutti gli aspetti e le problematiche di questo splendido lavoro. Nell'Aprile 2015 ho partecipato al corso per "Destination Wedding" tenuto a Pavia da Elisa Mocci, Wedding Planner e Designer di fama internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *