LE SCARPE DELLA SPOSA

“Io non so chi abbia inventato i tacchi alti, ma tutte le donne gli devono molto” – Marilin Monroe

Contrariamente a quello che si potrebbe pensare le scarpe sono fondamentali: per il portamento, per il completamento dell’abito e… perché si vedono! Scegliere un accessorio estroso da abbinare ad un abito semplice, o viceversa, è una regola che può aiutare a non sbagliare, insieme a quella di non sovrastare il futuro marito con un’altezza eccessiva. Possono essere di pizzo, aperte, con fiocco – must del 2015, rasoterra, sneakers e, perché no, un bel paio d’infradito nel caso aveste programmato un matrimonio in spiaggia. D’estate via libera anche a modelli molto aperti, sempre che i piedi meritino di essere messi ben in vista. Per abituarsi a camminare con disinvoltura, meglio collaudare le scarpe in casa, senza rovinarle, nei giorni prima precedenti la fatidica data. Chi osa di più potrebbe optare per un paio realizzato su misura. Cambiare le scarpe? E’ concesso a danze iniziate, infilando sneakers bianche, ballerine o restando a piedi nudi!

In ogni caso, una volta scelta la scarpa perfetta, non resta che avviarsi verso il futuro sposo mantenendo una camminata elegante e disinvolta, testa alta, su col mento, schiena dritta, spalle distese e braccia rilassate!

 

 

 

 

Condividi questo articolo

Sull'autore: Cristina

Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *