PRIMA O POI MI SPOSO… CON L’ABITO BIANCO

Se le nostre mamme all’inizio degli anni settanta passavano dalla vita da single al grande sogno in giovanissima età, oggi l’età media si alza verso la soglia dei quarant’anni; un cambiamento interessante a livello sociale e ricco di conseguenze.

Nessuna rinuncia al proprio sogno nel cassetto, nutrito giorno dopo giorno da quando eravamo piccole e ci lasciavamo trasportare dalle storie di principesse tutte con un lieto fine. A quarant’anni è come a venti, chi dice  che non abbiamo più l’età?

Il fatto di sposarsi con qualche anno di ritardo non può significare rinuncia ad un principesco abito bianco, lungo o corto che sia, proprio come una vera sposa. Non bisogna certo frenarsi di fronte ad un abito sfarzoso e ricco, privilegiando qualcosa di più sobrio e nemmeno abbandonare l’idea di un ricevimento con molti invitati. Tutto deve essere come lo si ha sempre sognato. Oggi anche il corpo di una quarantenne può benissimo competere con quello di una ventenne ed è così che donne mature si apprestano a sfilare sulla passerella più importante della vita, magari per la seconda o terza volta, con lo stesso “smalto” di ieri.

valli-2

Quindi non fatevi prendere dal cosiddetto panico temporale, ma sfoderate la parte più brillante di voi stesse con la stessa grinta dei vent’anni. Assolutamente sì all’abito bianco, corto o lungo, sbarazzino o principesco. Sì alla creatività negli accessori con graziosi cappellini british o lunghi guanti in pizzo. Sì ai look super eleganti ma anche sexy. E non dimenticate di scegliere con cura l’intimo!

1392042407_e33cdcf-y8_64

 

 

Condividi questo articolo

Sull'autore: Silvia

Silvia

Sono Silvia Valbusa wedding planner e team manager di Sirmione Wedding, da sempre sono stata a stretto contatto con gli allestimenti floreali in quanto appartengo ad una famiglia di fioristi; ho quindi modo fin da giovane di assistere in prima persona e collaborare negli allestimenti di ogni tipo di cerimonia. Nel 1998 mi laureo in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Padova ma è con l’arrivo in Italia della figura del wedding planner che mi appassiono a questa professione e partecipo ad un master “WEDDING PLANNER” organizzato da “Federfiori”; negli ultimi tre anni ho instaurato un’assidua collaborazione con wedding planner della zona che mi ha permesso di toccare con mano tutti gli aspetti e le problematiche di questo splendido lavoro. Nell'Aprile 2015 ho partecipato al corso per "Destination Wedding" tenuto a Pavia da Elisa Mocci, Wedding Planner e Designer di fama internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *